Da sabato 3 maggio inizia il corso di fotografia di Gianni Laforgia.

Se la fotografia è la vostra passione e avete necessità di colmare un pò di dubbi e lacune, saremo felici di schiarirvi le idee per cominciare a comprendere meglio il meraviglioso mondo della fotografia. I posti disponibili per il corso sono limitati, se vi fa piacere esserci non aspettate troppo!

L’obiettivo del corso è di far apprendere con la teoria e soprattutto con la pratica l’uso del mezzo fotografico e acquisire le basi della fotografia analogica e digitale.

Programma corso

- Accenni sui principi fondamentali della fotografia

- Conoscere la luce e soprattutto imparare a guardare

- La composizione

- La macchina fotografica digitale - Il sensore 

Add a comment

Leggi tutto: Da sabato 3 maggio inizia il corso di...

Dentro e fuori. Spettacolo con i detenuti di Brindisi. Il 3 maggio al Verdi di brindisi.

Dentro/Fuori’ si chiama così il progetto che ha dato la possibilità ai detenuti del carcere di Brindisi di evadere, seppur per poche ore al giorno, con la mente dalle sbarre delle proprie stanze detentive. Saranno loro gli attori dello spettacolo ‘Briganti’, quando i detenuti diventano attori, che andrà in scena sabato 3 maggio alle ore 20.30 al Verdi di Brindisi con la compagnia ‘Teatro delle Pietre’. Il costo del biglietto è di 10euro e sarà destinato al sostegno del progetto e al proseguimento dell’attività culturale.

Dopo due anni di incontri, laboratori e piccoli rappresentazioni all’interno delle mura della casa circondariale del capoluogo, grazie al progetto del ‘Teatro delle Pietre’ di Marcantonio Gallo e Fabrizio Cito, attorno al tema della legalità e del complesso processo di recupero, ecco che per una notte un gruppo di detenuti a Brindisi potranno respirare un’aria diversa e nuova e seppur per poche ore potranno evadere da un’istituzione totale, come il sociologo Erving Goffman, definiva il carcere.

Add a comment

Leggi tutto: Dentro e fuori. Spettacolo con i...

La Comencini gira "Latin Lover" in Provincia di Brindisi. Location manager Fabio Marini.

Sarà una commedia con un cast quasi tutto al femminile in cui Cristina Comencini affronta temi come l’amore, l’egoismo e la libertà. Dopo averlo annunciato al Petruzzelli di Bari, a partire da lunedì 5 maggio, per sette settimane tra le province di Brindisi con epicentro in Mesagne e Lecce, la regista romana è pronta per iniziare le riprese del suo nuovo film “Latin Lover”.

Non è la prima volta che la Comencini sceglie la Puglia per i suoi film. E’ accaduto in passato con “Matrimoni”, girato a Trani, e per “Li-berate i pesci!” e “La bestia nel cuore” per i quali ha preferito il Salento.

La Comencini, quindi, torna in Puglia per raccontare le vicenda delle tante donne che un latin lover ha sposato o messo al mondo e che, a dieci anni dalla sua morte, si ritrovano per commemorarlo.

Add a comment

Leggi tutto: La Comencini gira "Latin Lover" in...

Serata al Castello con "na voce, na chitarra e 'o poco 'e luna".

Con inizio alle ore 20.00 per Sabato 26 aprile è previsto presso l'Auditorium del Castello Normanno Svevo una serata dal tema: “ … na voce, na chitarra e 'o poco 'e luna” ossia Napoli tra musica, poesia e teatro. E' prevista la partecipazione straordinaria del tenore Shoichi Nobuyasu del quale pubblichiamo il suo curriculum in calce, di Mario Cutrì come voce recitante, di Antonella Golia altra voce recitante e di Angelo Guarini alle chitarre. Ed ancora Mara Longo, altra voce solista del maestro Emanuele Martellotti al pianoforte e del maestro Gabriele Pezzolla al flauto.

L'iniziativa è presa dalla città di Mesagne in collaborazione con la bottega del teatro e del duo Maraguà. Da ricordare che la Bottega del Teatro sostiene le iniziative di medici senza frontiere.

Add a comment

Leggi tutto: Serata al Castello con "na voce, na...

La scarcioppula sott’ogliu (di Emanuele Castrignanò)

Avevamo scherzato con l'amico Emanuele ricordando che a Mesagne lu carciofu in dialetto si diceva Scarcioppula e che quindi accettavamo il tutto nella poesia ti lu carciofu brindisinu come licenza poetica. Il web su Facebook ha fatto il resto. Ed ecco Emanuele che ci ha inviato un altro gradevole e simpatico componimento con la seguente nota:

Non volevo scontentare i miei amici che hanno voluto ricordare la SCARCIOPPULA, ed ho composto stamane, in treno, questa poesia.

La scarcioppula sott’ogliu

La scarcioppula si sapia

a Misciagni nci criscia,

era fruttu ti staggioni

e non era com’a moni,

Add a comment

Leggi tutto: La scarcioppula sott’ogliu (di...

Nuovo appuntamento con “Alle otto e trentacinque circa” teatro e cibo di qualità con l'iniziativa Occhio alla (S)cena.

Giovedì 24 aprile - ore 20,30- Teatro Comunale di Mesagne (Br) la rassegna teatrale 
13 6 81 (Scenica Frammenti)Nuovo appuntamento con il teatro per la rassegna Alle otto e trentacinque circa che, giovedì 24aprile alle ore 20,30, porta in scenasul palco del Teatro Comunale di Mesagne lo spettacolo che racconta della vicenda di Alfredino Rampi, l’attore protagonista (involontario) del primo reality show televisivo trasmesso dalla Rai a reti unificate, nel 1981.

13 6 81 è uno spettacolo prodotto dalla compagnia Scenica Frammenti, con Dimitri Galli Rohl e Carlo De Toni per la regia di Loris Seghizzi.

Add a comment

Leggi tutto: Nuovo appuntamento con “Alle otto e...

La Festa del Carciofo di Emanuele Castrignanò

Gira e vota ‘ntra Misciagni
ca nc’è picca cu ti lagni,
sempri tutti a muvimentu
fermi mai pi’ ‘nu mumentu.

Pur’auànnu ‘n santa paci
‘n’atra festa si sta faci,
si fisteggia lu carciòfu 
ca mi bbìnchiu e mi strafòcu.

E’ ‘na festa ‘n grandi stili
pìgghia strati e lu Sitili,
suèni, ardùri e allicrìa
ti ddivièrti ‘n cumpagnìa.

Strati e chiazzi prufumàti
ti carciofi cucinati,
a frittata o parmigiana,
nati ‘ntra sta terra sana.

Add a comment

Leggi tutto: La Festa del Carciofo di Emanuele...

La pascaredda ti nna vota.

Tant’anni aggretu la “pascaredda” a Misciagni si fistiggiava lu martidia toppu Pasca.

Staunu cristiani ca sciunu alla Grazia, atri ca sciunu alla Turretta e atri ancora ca sciunu a atri campagni vicinu allu paesi.

Pi cuddu ca mi rricordu, si mangiaunu fucazzi, fucazzi chiini, purpetti e purpittuni, pagnotti cu murtatella e pruvuloni, e si nbivia vinu neru, cuddu bbuenu, cuddu casaluru.

Mi rricordu nu particulari ca me rrimastu impressu pi tant’anni, cudd’annu mi purtarunu alla Turretta, sotta all’arvuli staunu ssittati li cristiani, ca mangiaunu e mbiviunu, li vagnuni mangiaunu e sciucaunu atturnu atturnu all’arvuli, ncununo nchianava puru sobbra e sputtia quiddi ca erunu rimastu abbasciu.

Nu pareti ti petri ddividia la strata, sempri ti terra e petri, ti lu tirrennu, stu pareti no tantu iertu furnia cu na culonna sempri ti petra ma nu picca chiu ierta e larga.

Add a comment

Leggi tutto: La pascaredda ti nna vota.

Per la S. Pasqua una poesia di Emanuele Castrignanò

E’ Pasca!

 

E’ Pasca, sònunu a festa li campani,

‘nu puricìnu si scarfa ‘ntra li mani,

è ‘ssùtu t’intr’a n’òvu appena ruttu,

nasci ‘na vita e teni lu ssigghiùttu.

 

Giurni so’ di festa e di litizia,

appena s’è spanduta la nutizia

ca Cristu, ch’era statu cundannàtu

a morti ‘n croci, mo’ è risuscitàtu,

Add a comment

Leggi tutto: Per la S. Pasqua una poesia di...

L'Addulurata e la Prucissioni ( due poesie di Emanuele Castrignanò)

L’Addulurata

 

Figghiu mia marturiàtu,

tu ha statu cundannatu

a paia’ cu sti tulùri

pi’ li tanti piccatùri.

 

Morti ‘n croci t’hannu tatu

pi’ Barabba libbiràtu,

ch’è ‘nu veru dilinguènti

mentri tu si’ ‘n’innucènti.

Add a comment

Leggi tutto: L'Addulurata e la Prucissioni ( due...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.