Il futuro incerto dell’Amministrazione comunale.

Siamo abituati a seguire gli eventi politici e soprattutto i posizionamenti locali nelle varie circostanze ed in prossimità di appuntamenti elettorali,

Leggi tutto: Il futuro incerto dell’Amministrazione...

Dopo il Consiglio comunale, qualche considerazione di politica locale (Tolleranza zero).

Penso di conoscere la storia politico-amministrativa di Mesagne, per molti anni vissuta in prima persona e per il resto ricercata, studiata ed alcune volte anche scritta e commentata.

Leggi tutto: Dopo il Consiglio comunale, qualche...

Tolleranza zero: "anche la speme, ultima dea .... "

La scorsa domenica si è votato per il Referendum delle “Trivelle”.

Leggi tutto: Tolleranza zero: "anche la speme,...

Evasione fiscale e Amministrazione comunale. Era l'anno 2012!

Il Comune di Fasano nelle ultime ore ha firmato un protocollo d’intesa

Leggi tutto: Evasione fiscale e Amministrazione...

Tolleranza zero chiede la possibilità di creare "il luogo del commiato".

Per il cimitero c’è sempre un impegno particolare ed il più delle volte ci sono deleghe o comitati per il “decoro dei luoghi sacri”;

Leggi tutto: Tolleranza zero chiede la possibilità...

Chiarezza e legalità, obiettivo possibile nella vendita di frutta e verdura?

Negli ultimi giorni si è accesa una querelle tra commercianti di frutta e verdura e quei pochi venditori o pseudo coltivatori diretti

Leggi tutto: Chiarezza e legalità, obiettivo...

Tolleranza zero chiede alla Commissione pari opportunità ......

Non so di cosa si interessi la “Commissione pari opportunità” e non conosco le componenti di tale Commissione nella nostra Mesagne. Apprendo dal sito del Comune che ogni tanto si riunisce (domani 21 ottobre è prevista una nuova tornata) e non ho mai letto un ordine del giorno alla base di tali riunioni.

Ma volevo solo segnalare che a livello nazionale il Presidente della Camera Laura Boldrini ha detto “qualcosa” a proposito della scelta della Rai di non mandare in onda “Miss Italia”. Pare che l’abbia definita una scelta “civile e moderna”. Da più parti tali manifestazioni si ritiene sviliscano il ruolo della donna e ne mercificano il corpo relegandolo a strumento ludico di cultura retrograda e maschilista.

Leggi tutto: Tolleranza zero chiede alla...

Matarrelli ed il "sogno lucido" di Tolleranza zero.

Qualcuno li ha chiamati “venti di guerra”, altri sono propensi a definire il tutto una resa dei conti. Rimane il fatto che Mesagne, al momento c’è una sinistra dilaniata, con interessi politici tra i più disparati che spingono opposte fazioni ad esseri “fratelli” con coltelli alla mano.

Cercando di capire come stanno le cose appare abbastanza chiaro che la questione più importante si riferisce all’Amministrazione comunale ed alla Giunta Scoditti. Eletta, questa, quattro anni fa perché non vi erano altre prospettive per evitare a sinistra “il fuoco amico” che avevano falciato Faggiano e Molfetta, con una destra allo sfascio per le numerose defezioni nella coalizione Incalza, il sindaco Scoditti fu eletto a primo scrutinio, facendo ben sperare in un futuro diverso e di riscatto della città.

Leggi tutto: Matarrelli ed il "sogno lucido" di...

La questione della casa della cultura (Tolleranza zero).

La questione della casa della cultura, presentata come sogno che si avvera dal Sindaco Scoditti, ha bisogno solo di un commento che si può prendere in prestito dalle tradizioni popolari: Sindaco non da’ retta a suenni!

La proposta, infatti merita considerazione esclusivamente per rigettarla e per allontanarla da una effettiva realizzazione per il fatto che, ancora una volta, si guarda più a fatiscenti progetti che non a incardinare un processo culturale di lunga durata in grado di trasformare la nostra realtà contingente.

A guardar bene non ricordo da molti anni Sindaci con qualche libro in mano. Generalmente fra le stanze del Palazzo si incontrano politici che leggono La Gazzetta del Mezzogiorno e/o Quotidiano magari per verificare se è apparso il proprio nome.

Leggi tutto: La questione della casa della cultura...

Scrutatori ossia populismo di bassa lega (Tolleranza zero).

Così tra comunicati stampa, perbenismo e populismo di bassa lega si è conclusa la vicenda delle nomine degli scrutatori. Sì proprio così: un populismo di bassa lega che allontana sempre di più la gente dalla politica e da una classe dirigente dei partiti che cerca credibilità con argomenti legati più al bisogno del "disperato" che alla effettiva esigenza della realtà.

E quanto accaduto nel passato per Mesagne non ha storia ed anche il ricordo è stato rimosso. Nominare gli scrutatori non significa nominare il quondam munito di semplice certificato di disoccupazione. Essere in un seggio elettorale significa addossarsi delle responsabilità non generiche ma abbastanza complesse.

Leggi tutto: Scrutatori ossia populismo di bassa...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.