Friolo: “Rapporto Svimez, la fotografia di una regione tradita”

Una nota del consigliere regionale di Forza Italia Maurizio Friolo, vicepresidente della III Commissione Sanità.

“Il Rapporto Svimez 2014 è la terribile istantanea di un’Italia divisa in due. E, in quel Mezzogiorno drammaticamente soffocato dalla morsa di sette anni consecutivi di recessione e di economia e di tutti i principali parametri e indicatori in caduta libera, ecco una Puglia ben diversa da quella che ci avevano raccontato nove anni di propaganda, di annunci, di promesse, di rivoluzioni presunte mai compiutamente realizzate, e nemmeno semplicemente abbozzate.

Una regione senza certezze per il presente e senza speranze per il futuro, dalla quale scappare alla prima occasione utile. Senza una qualsiasi politica non intrisa e condizionata da pregiudiziali ideologiche, senza idee e strategie efficaci per il rilancio, senza la reale consapevolezza dell’enormità dei drammi che giorno dopo giorno sempre più numerosi e inquietanti reclamavano l’urgenza e la necessità di ben altra considerazione e attenzione, mentre l’attenzione era sempre e solo rivolta altrove.

Leggi tutto: Friolo: “Rapporto Svimez, la...

Brindisi, un seminario sulla "Armonizzazione contabile".

“L’armonizzazione contabile. I nuovi schemi e le nuove regole di bilancio”. E’ il tema di un seminario che si terrà martedì 4 e mercoledì 5 novembre, a partire dalle ore 9,00, nella Sala Universitaria di Palazzo Nervegna, rivolto ad amministratori, Revisori dei Conti, Segretari Generali, Dirigenti, Funzionari e Operatori Uffici Tributi e Finanziari, Società 100% pubbliche di Enti Locali.

Durante il corso verranno affrontate le tematiche inerenti la riforma degli ordinamenti contabili delle Regioni, degli Enti locali e dei loro organismi attuata dal D.lgs. n. 118/2011 come modificato dal D. Lgs. n. 126/2014 in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio. Si tratta di una riforma di fondamentale importanza i cui aspetti innovatori riguardano:

-una più ampia e approfondita definizione dei principi contabili generali e applicati;

-una nuova classificazione delle entrate e delle spese del bilancio;

Leggi tutto: Brindisi, un seminario sulla...

Mense scolastiche: il comunicato dell'Amministrazione comunale.

Negli ultimi giorni il mondo della refezione scolastica a livello provinciale ed extraprovinciale è stato legittimamente sotto i riflettori per una serie di disservizi legati alla gestione e alla qualità del cibo.

Un motivo di riflessione seria per tutti: per coloro che a livello istituzionale hanno in carico l’organizzazione del servizio, per le scuole, per i genitori degli studenti e per coloro che si aggiudicano la gestione delle mense.

Il Comune di Mesagne coglie questa utile occasione per restituire alla città informazioni utili relative al metodo con il quale nel tempo si è arrivati a strutturare un servizio che fosse il più possibile vicino alle famiglie. 

Esiste sul sito istituzionale www.comune.mesagne.br.it, alla sezione di riferimento il “Regolamento mensa scolastica”, uno strumento di cui è dotato il Comune per disciplinare in ogni dettaglio la materia.

Leggi tutto: Mense scolastiche: il comunicato...

Amministrazione comunale: Risorse derivanti da oneri di urbanizzazione.

In sede di approvazione del bilancio preventivo 2014 un passaggio importante lo riveste la destinazione degli oneri di urbanizzazione tradizionalmente destinati a coprire le spese di investimento. Da alcuni anni, vista la difficoltà dei comuni a chiudere i bilanci, il governo autorizzava a distogliere queste risorse allo scopo di coprire la spesa corrente.

“Quest’anno l’Amministrazione Comunale – ha affermato il vice Sindaco con delega ai LLPP - è riuscita nell’intento di coprire la spesa corrente senza intaccare le già esigue entrate da oneri, visto la perdurante crisi economica che colpisce duramente il mercato dell’edilizia, che potranno dunque essere interamente utilizzate per intervenire su diverse situazioni di straordinaria manutenzione del patrimonio comunale, diversamente condannato al degrado o all’uso disagiato”.

Leggi tutto: Amministrazione comunale: Risorse...

Vicenda assistenza scolastica: il comunicato dell'Amministrazione comunale.

In riferimento alla vicenda dell’assenza dell’insegnante di sostegno e dell’assistente di un ragazzo di 12 anni, va chiarita la posizione del Comune di Mesagne che ha agito nell’ambito delle proprie competenze. Sul fronte della nomina di un supplente per il docente di sostegno la competenza è delle istituzioni scolastiche per cui esistono delle graduatorie dalle quali attingere.

Sull’altro versante, l’assistente del ragazzo è stato nominato all’inizio dell’anno dalla Asl, per cui non fa parte di quelli forniti dall’Ambito dei 9 Comuni di cui Mesagne è capofila.

Pur tuttavia, non appena l’Assessore Guglielmi e il Sindaco Scoditti sono stati informati dell’esigenza di sostenere il percorso dello studente hanno provveduto a far nominare un assistente dell’Ambito in attesa che terminasse il periodo di malattia dell’operatore ASL.

Leggi tutto: Vicenda assistenza scolastica: il...

Strade rurali: al Comune di Mesagne un finanziamento di 650.000 euro

Il Comune di Mesagne si aggiudica un finanziamento di 650.000 euro per la sistemazione di strade rurali esterne al centro abitato. Si tratta di fondi messi a disposizione dalla Regione nell’ambito del FEASR 2007-2013 Bando Pubblico Misura 125 “Miglioramento delle infrastrutture connesse allo sviluppo e all’adeguamento dell’agricoltura e della silvicoltura”.

In relazione alla viabilità comunale esterna, sulla base delle indicazioni riportate nel bando regionale e delle informazioni fornite dal servizio agricoltura comunale, sono state individuate nello specifico tre strade caratterizzate dal fatto di essere collegamento tra arterie comunali e provinciali e di essere a servizio di attività prettamente agricole.

Si tratta delle strade  n. 25  e n. 26 denominate  “Quercia” e “Ospedale” (per l’esistenza di omonime masserie) collegate tra loro e con la provinciale Mesagne-San Pietro. La terza strada è la n. 12 denominata “Paolini”, già oggetto di un primo intervento da parte dell’Amministrazione e che collega la città con la provinciale Mesagne – Tuturano. 

Leggi tutto: Strade rurali: al Comune di Mesagne un...

Friolo: “La Puglia rischia di ritrovarsi senza sangue”

 

“L’audizione di stamane in Commissione, attraverso l’ascolto e il confronto con autorevoli e qualificati addetti ai lavori, ha amplificato – piuttosto che eliminare – la paura che l’emergenza ematica produca ripercussioni e conseguenze drammatiche, in tutta la Puglia e non solo nella provincia di Brindisi.

E ha fatto emergere ancora una volta le gravi responsabilità di una Regione che, nonostante una Legge dello Stato risalente al 2005, e l’Accordo Stato-Regioni al dicembre 2010 che indicava perentoriamente la scadenza del 31 dicembre 2014 come termine ultimo per l’accreditamento di strutture adeguatamente attrezzate, soltanto nel 2013 si è dotata di un regolamento ad hoc, senza poi mettere in atto la necessaria rete di controlli e verifiche inerenti l’operato del CRAT e dei direttori generali delle Asl.

Così trovano una loro logica pure i milioni di euro stanziati -senza alcun riscontro concreto e alcun beneficio tangibile per la comunità – per l’adeguamento delle ventiquattro strutture trasfusionali previste sul territorio regionale: e una serie incredibile di lacune e ritardi rischia di comportare non solo il mancato accreditamento delle strutture in questione, con conseguente necessità di rivolgersi altrove per soddisfare il fabbisogno ematico e quindi costi aggiuntivi di notevoli entità; ma anche la chiusura degli ospedali in toto.

Leggi tutto: Friolo: “La Puglia rischia di...

Il sindaco: l’Anci giudica legittimo nostro regolamento

Anche nella nostra città il nuovo sistema di calcolo introdotto dal Governo per il pagamento della tassa sulla raccolta dei rifiuti (Tari) ha destato grande clamore, diffuso malcontento tra i cittadini, sollecitazioni per ulteriori approfondimenti ed inevitabilmente – specie con l’approssimarsi delle elezioni locali – una strumentale utilizzazione di questo malessere con affermazioni in consiglio comunale e sui giornali  molto spesso approssimative, fuorvianti e talora addirittura volgari.

E’ mio dovere, in quanto Sindaco, dare conto ai cittadini del lavoro fatto nell’applicazione di questa legge e non cessare mai di verificare ulteriori opportunità – sempre compatibili con le norme vigenti – per attenuare il carico fiscale sui contribuenti.

Leggi tutto: Il sindaco: l’Anci giudica legittimo...

Vendola: se rimane la manovra sarebbe opportuno consegnare le chiavi dei governi regionali a Palazzo Chigi!

“Se la manovra dovesse essere confermata nella sua rozza algebra io penso che sarebbe opportuno consegnare le chiavi dei governi regionali a Palazzo Chigi". Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, commentando con i giornalisti la richiesta del presidente della Conferenza Stato-Regioni, Sergio Chiamparino (Pd), di incontrare il premier Renzi per proporre una diversa modulazione dei circa quattro miliardi di tagli che la manovra prevede per le Regioni.

“Non si può più esercitare con responsabilità il governo dei territori in cui a causa delle politiche dei governi centrali è aumentata la povertà, la disoccupazione; in cui la fragilità delle persone ci chiede più impegno per organizzare presidi e tutela nei territori. Invece ci si chiede di tagliare le reti della protezione sociale”. 
“Non intendo essere – ha continuato Vendola – l'amministratore fallimentare della mia regione.

Leggi tutto: Vendola: se rimane la manovra sarebbe...

Al neo presidente della Provincia Bruno, gli auguri di Vitali … al vetriolo!

"E' doveroso fare gli auguri al neo presidente della provincia di Brindisi ma non si attribuisca doti che non ha" E' quanto ha dichiarato Luigi Vitali segretario provinciale di Forza Italia.
"Pur di vincere, infatti, ha imbarcato quelli del NCD che il suo segretario regionale (renziano anche lui) ha giurato e spergiurato di non volere assolutamente come alleati al punto di bollare l'accordo brindisino come fatto da quattro amici al bar. Alla faccia della coerenza".

Vitali ha poi concluso:" Non che la cosa ci interessi molto ma ci dica pure da quando dovrebbero decorrere i suoi dieci anni in politica visto che fra consigliere comunale, consigliere provinciale, assessore provinciale e sindaco (sia pure da poco) calca la scena politica da almeno quindici anni!"

Leggi tutto: Al neo presidente della Provincia...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.