L'appello del Sindaco per i festeggiamenti civili della Madonna del Carmine.

Carissimi concittadini

tra circa un mese si rinnoverà, come ogni anno da secoli, l’appuntamento con la nostra Festa Patronale. Un momento particolarmente atteso dai cittadini, dai mesagnesi che vivono fuori e che colgono l’occasione della Festa per rientrare, ma anche dai numerosi turisti.

La Madonna del Carmine rappresenta per noi un punto di riferimento quotidiano al quale guardiamo con speranza, devozione, gratitudine. Ci prepariamo, dunque, ad onorarla e a festeggiarla al meglio, salvaguardando prima di tutto l’aspetto religioso della ricorrenza.

C’è però l’aspetto dei festeggiamenti civili che diventa di anno in anno sempre più difficile da gestire per diverse motivazioni. La crisi economica, come sapete, si fa sentire pesantemente.

Ma nonostante la negativa congiuntura il Comune di Mesagne non ha mai fatto mancare un supporto fattivo in termini strettamente finanziari. Anche per il 2014 l’Amministrazione ha preventivato il contributo che andrà a coprire parte dell’organizzazione.

Leggi tutto: L'appello del Sindaco per i...

Raccolta rifiuti: il disagio del martedì nero.

La raccolta dei rifiuti solidi urbani ha le sue disfunzioni, ma alcune possono essere evitate solo se ci fosse del buon senso oppure se si riuscisse a trovare un altro Cosimo Faggiano che tutte le mattine operava un serrato controllo per le vie della città.

Quel che è accaduto martedì 2 giugno ha veramente dell'incredibile. In quella data era stato cambiato il turno della raccolta differenziata e quel Martedì spettava raccogliere la plastica. Questo era stato comunicato con vari comunicati stampa. Il lunedì festivo (2 giugno festa della Repubblica) non vi è stata raccolta differenziata e quel lunedì spettava raccogliere “l'organico” ossia “l'umido”.

Ma chi ha proposto e realizzato questo nuovo regime di raccolta non ha pensato che probabilmente sarebbe stato consigliabile osservare altre date (atteso il ponte festivo) ed evitare disagi e/o errori dietro l'angolo per decine di operatori. Nel centro storico, infatti, si è registrato un accumulo di rifiuti “organici”, prodotti da ristoratori e strutture commerciali come bar e loungue bar che hanno venduto, ovviamente in modo più consistente, nella serata del sabato, la domenica (pranzo e cena), il lunedì (pranzo e cena).

Leggi tutto: Raccolta rifiuti: il disagio del...

Il Sindaco interviene con una nota stampa sulle aree fabbricabili.

L’intera vicenda consumatasi in questi giorni sulla determinazione del valore venale delle aree edificabili ha portato a confusione e a interpretazioni completamente sbagliate. Un fatto grave perché danneggia anzitutto i cittadini. Occorre dunque riportare le cose al proprio posto e chiarire l’intera questione partendo dal fatto che non si può mentire su scelte e orientamenti già notori e registrati da pubblici verbali (commissione e consiglio comunale, conferenza capigruppo) per provare a nascondere un clamoroso autogol in cui è incorsa l’opposizione a causa del disinteresse delle ricadute negative sui cittadini.

E’ un modo di fare politica (vedi l’ultimo menzognero comunicato sulla raccolta dei rifiuti) che sacrifica sull’altare della demagogia e della rissa ogni possibilità di confronto-scontro sui contenuti e sulle scelte. Il centrodestra continui pure negli insulti e nelle bugie, io e la giunta proveremo sempre a replicare attenendoci alla nuda cronaca dei fatti e facendoci giudicare sulle scelte compiute e non da questa indiscriminata campagna di non verità.

Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale del 27 maggio avevamo proposto, per l’approvazione, una delibera che rideterminasse i valori venali in comune commercio delle aree edificabili per l’anno 2014 ai fini IUC. Si tratta di un adempimento non obbligatorio, che appartiene alle prerogative della Giunta, ma che era stato portato in Consiglio per una discussione la più ampia possibile su un argomento complesso che riguarda i proprietari di terreni prima agricoli e poi divenuti edificabili (tra il 1976 ed il 2005).

Leggi tutto: Il Sindaco interviene con una nota...

Beni culturali: conferenza stampa del Sindaco Scoditti e dell'Assessore Castrignanò.

Probabilmente alla luce delle contestazioni degli ultimi tempi relative alla gestione dei Beni Culturali l'Ammnistrazione comunale ha ritenuto opportuno fare il punto della situazione.

Il Sindaco di Mesagne Franco Scoditti e l'Assessore alla Cultura Gianfrancesco Castrignanò convocano una conferenza stampa per approfondire diverse questioni legate alla gestione dei beni monumentali. L'appuntamento è per martedì 10 giugno alle ore 18.00 presso Palazzo Piazzo.

Ufficio Stampa Comune di Mesagne

Leggi tutto: Beni culturali: conferenza stampa del...

I Comuni chiedano l'8 per mille statale per scuole e calamità naturali.

Abbiamo ricevuto un comunicato stampa dall'UAAR che riteniamo interessante e lo giriamo direttamente al Sindaco di Mesagne. 

Fare pressione sul sindaco della propria città affinché presenti domanda per l’8 per mille statale indicando come progetto da finanziare o un intervento di edilizia scolastica o un intervento per far fronte a calamità naturali.

È questo l’impegno — e l’invito — dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR) nell’ambito della campagna Occhiopermille di quest’anno.

Un impegno tanto più significativo ed urgente alla luce dei dati sullo stato in cui versa l’edilizia scolastica del nostro Paese diffusi dal Censis il 31 maggio scorso.

Il 58,5% degli edifici scolastici statali — 24mila su 41mila — ha impianti (elettrici, idraulici, termici) non funzionanti, insufficienti o non a norma.

Leggi tutto: I Comuni chiedano l'8 per mille...

Carissimi rappresentanti del Movimento “Progettiamo Mesagne”,

mi ritrovo a scrivervi ancora una volta sul tema dei finanziamenti a favore del territorio. Argomento cruciale sul piano del miglioramento complessivo della vivibilità cittadina. Questione seria che dovremmo tutti quanti depurare da polemiche e contrapposizioni. Il risultato finale dovrebbe essere l’unico obiettivo. Per questo motivo lascio da parte qualsiasi voglia di controbattere ai toni dell’ultima vostra comunicazione per far posto ai dati tecnici e alle indicazioni temporali che sono l’esclusiva chiave di lettura per interpretare quella che viene definita “l’ennesima occasione persa”. Peraltro mi preme sottolineare che ho atteso qualche giorno prima di dare alla stampa la presente nota, perché in data 20 maggio un cittadino ha posto alcune domande sull’argomento al consigliere Magrì, sempre attraverso i giornali online. Mi sembrava opportuno attendere e lasciare spazio ad eventuali e ulteriori risposte.

L’avviso pubblico al quale vi riferite, quello del 22/04/2011 riguardava una seconda fase dei Fondi FESR.

La prima fase del procedimento è quella relativa alla deliberazione regionale 165 del 17/02/2009, a seguito della quale i Comuni si organizzarono singolarmente e in forma associata per presentare progetti in ordine al programma pluriennale 2007/2010 Asse VII.

Leggi tutto: Carissimi rappresentanti del Movimento...

Il comunicato stampa sul conto consuntivo 2013.

Il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza il Conto Consuntivo 2013. Non era un provvedimento scontato perché questo è stato il primo bilancio chiuso nell’anno “zero” del federalismo fiscale così come lo ha disegnato il governo centrale. “I comuni devono rendersi autosufficienti – ha dichiarato l’assessore al Bilancio Carlo Caforio - con l’imposizione locale, i trasferimenti di risorse dallo Stato agli Enti locali vanno azzerandosi e anzi lo Stato stesso per proprie esigenze di bilancio ha prelevato dai comuni, nel 2013, l’IMU per i fabbricati industriali e la maggiorazione Tares di 0.30 cent a mq per abitazione”. Nel caso di Mesagne l’ammontare di queste minori entrate corrisponde a circa 2.500.000 euro ai quali bisogna aggiungere € 1.500.000 come contributo del Comune di Mesagne al Fondo di Solidarietà tra Comuni per un totale di 4 milioni di euro pagati dai cittadini mesagnesi ma finiti per risanare il Bilancio dello Stato.

Da questo nuovo sistema di finanziamento – ha proseguito l’avv. Caforio -  discendono una serie di inedite problematiche che mettono gravemente a rischio la tenuta dei bilanci comunali”. I cittadini versano in due rate (16 giugno e dicembre) le somme dovute e, naturalmente, non tutti adempiono a questo obbligo.

Leggi tutto: Il comunicato stampa sul conto...

Concerto per la Festa della Repubblica, lunedì 2 giugno a Mesagne.

L’evento è stato organizzato dal Comune e  dalla Scuola Secondaria di 1° Grado “Materdona – Moro”  per celebrare  l’importante anniversario. Gli studenti, diretti dal Maestro Carlo Pezzolla, si esibiranno alle 19.00 nel Teatro Comunale. Il tema della manifestazione è “In memoria dei padri della Costituzione”.

Un appuntamento che si rinnova di anno in anno e che registra la partecipazione cittadina, soprattutto dei giovani che, attraverso manifestazioni di vario genere, sono fattivamente coinvolti in un percorso di approfondimento e recupero della storia nazionale.

Il Sindaco Franco Scoditti, a tale proposito, ha voluto sottolineare che “anche quest’anno la festa della Repubblica si caratterizza come un imprescindibile momento di riflessione. Il momento che tutta l’Italia sta vivendo è particolarmente delicato e può determinare scoramento e pessimismo.

Leggi tutto: Concerto per la Festa della...

Comune: un comunicato stapa sulle decisioni relative alle tasse.

I comuni italiani sono stati chiamati dal Governo nazionale a redigere un regolamento per l’Imposta Unica Comunale (IUC), lasciando agli enti locali pochi margini di scelta se non per: fissare le aliquote (da 1xmille a 2,50x mille), stabilire le rate (unica rata 16 dicembre o due rate 16 giugno), determinare eventuali detrazioni (finanziate gravando fino allo 0.80x mille di aumento sull’imposta).

Per il resto non esisteva ovviamente, come purtroppo si è voluto far credere, la possibilità di esentare i cittadini dal pagamento di queste imposte e la tempestività del Comune di Mesagne ad approntare il regolamento nei termini voluti dalla Legge ha il merito di consentire ai cittadini di avere in anticipo certezza delle aliquote e possibilità di rateizzare anziché pagare in un’unica soluzione.

Leggi tutto: Comune: un comunicato stapa sulle...

Giovedì 29 a Mesagne la “Giornata della legalità.

Tutto pronto per la terza edizione della Giornata della Legalità organizzata dal Comune di Mesagne, in programma per giovedì 29 maggio a partire dalle 9.30.

Con il motto “Cittadinanza attiva…presente” si rinnova anche quest’anno l’appuntamento che mette insieme numerose realtà del territorio per fare sintesi rispetto ai percorsi di legalità realizzati nei mesi precedenti: dalle scuole, grandi protagoniste del movimento di sensibilizzazione, alle associazioni, dal mondo politico ai rappresentanti istituzionali. La Giornata rappresenta in sostanza il momento di restituzione fattiva di quanto sviluppato in città in termini di riflessione, approfondimento, impegno civico.

Il raduno è previsto in Piazza Garibaldi con i saluti istituzionali e la partenza del corteo che, attraversando le vie cittadine, confluirà in villa comunale dove sono previste iniziative di intrattenimento per le scuole primarie e secondarie di 1° grado a cura dell’Associazione “La Manovella”.

Leggi tutto: Giovedì 29 a Mesagne la “Giornata...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.