Pptr: l'Amministrazione dimentica di ringraziare Matarrelli.

L'amministrazione comunale di Mesagne annuncia «importanti novità per il Piano paesaggistico territoriale della regione Puglia» ma dimentica di ringraziare Toni Matarrelli, il parlamentare locale che ha seguito gli snodi del problema e sollecitato direttamente, presso l'assessorato regionale all'Urbanistica, la risoluzione di una questione che stava danneggiando un significativo settore dell'economia.

Appena giovedì la delibera di Giunta Regionale che approvava l’elenco dei corsi d’acqua irrilevanti ai fini paesaggistici, tra i quali il Canale Capece.

Secondo il Piano Paesaggistico tale Canale era individuato come Fosso Canale, prevendendo quindi una cosiddetta fascia di rispetto di 150 metri dalle sponde soggetta ad inedificabilità assoluta, mentre secondo il Piano Regolatore Generale quelle aree (quali ad esempio parte della zona Seta ed altre in zona Grutti) risultavano edificabili.

Add a comment

Leggi tutto: Pptr: l'Amministrazione dimentica di...

Sessione comunitaria 2014 - L'intervento del Presidente Vendola

L’intervento conclusivo del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola al dibattito sulla sessione comunitaria 2014 ha preso avvio dalla riflessione sulla crisi del processo di integrazione europea, sancito dal voto delle elezioni europee del 25 maggio. Pur riconoscendo l’accresciuto potere del Parlamento europeo, il governatore ha sottolineato come la stessa Assemblea “sia attraversata dal rigetto del progetto e del sogno degli Stati Uniti d’Europa”. “L’euroscetticismo - ha continuato - ha assunto una soggettività plurima, molteplice, che sta aggredendo alle radici il progetto di unione europea”.

Il presidente ha ricordato l’impegno della Regione Puglia “ad abbattere le barriere che ci impedivano di esercitare le nostre prerogative di essere cittadini europei. Ci siamo impegnati a proporre questioni di grande delicatezza, come il problema dei modelli di governance del ciclo integrato dell’acqua, abbiamo ragionato di bacini idrografici, abbiamo ragionato soprattutto di processi di desertificazione, delle mutazioni climatiche. E quando l’Europa ci parlava di innovazione, noi l’abbiamo presa sul serio. Tuttavia, possiamo continuare a essere europei nel dettaglio, nella costruzione di politiche di settore”.

Ritornando alla “incapacità dell’Europa di essere un punto di riferimento nel mondo”, il governatore ha espresso la sua convinzione: che si stia cercando di "risolvere per via procedimentale ciò che costituisce un problema politico gigantesco, e cioè la mancanza dell’Europa, la sua difficoltà ad essere capita dai territori”.

Add a comment

Leggi tutto: Sessione comunitaria 2014 -...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.