Il limitone dei Greci di G. Antonucci (1)

Sollecitato da un amico che, reduce da una conferenza sul tema, mi diceva che i Longobardi si erano spinti molto più in profondità nel Salento e che occorrevano nuovi studi sul famoso Limitone dei Greci, sono andato a spulciare nelle carte, andando a rileggere quanto scrisse Giovanni Antonucci sul tema. Come inizio di un dibattito che spero proficuo, ripropongo lo scritto che il giudice mesagnese pubblicò nel 1933 sulle “Note critiche” di Japigia, a. IV, pp. 78-80.

Marcello Ignone

Il Limitone dei Greci

Non v’è scrittore di memorie salentine che non si sia occupato, direttamente o indirettamente, del così detto Limitone dei Greci, e della tradizione che ne chiarisce e ne ritrova le traccie in ruderi non pochi sparsi per le campagne(1).

Leggi tutto: Il limitone dei Greci di G. Antonucci...

L’ Aparu (di Nuccio Pasimeni)

Con il termine “Apàru”, oggi a Mesagne si intende un podere delimitato da un muro di cinta al cui interno sono piantati esclusivamente agrumi.

Però con tale termine non si indica solo ciò.

G.Rohlfs nel suo ‘VOCABOLARIO dei dialetti salentini ‘ (Congedo ed., Galatina, Vol.I,1976,) a pag.49 con tale termine indica un: “Alveare, Apiàro” che si compone di cassette di tufo, come si può vedere dalla allegata figura.

Quindi se ne deduce che negli agrumeti (recintati per motivi di sicurezza) si produceva anche il Miele, in quanto le Api erano attratte dall’intenso profumo delle Zagare che fiorivano in Primavera.

Doveva essere attività antica e florida, quella di Mesagne, se ha indotto il prof. Anacleto Lupo a scrivere sulla Gazzetta del Mezzogiorno di Lunedì 26 novembre 1990 il seguente articolo che riproduciamo integralmente:

Leggi tutto: L’ Aparu (di Nuccio Pasimeni)

Il centro storico: la chiusura ….. a umma a umma!

Mesagne.net amplia la propria collaborazione con l'acquisizione di un'altra firma Ferrarino, esperto in viabilità stradale, il quale ci ha promesso di segnalare molte cose nella nostra Mesagne rispetto a tale problema. L'intervento odierno riguarda il centro storico.

Fatte tutte le ordinanze di rientro nel centro storico non si conosce nulla per quanto riguarda la viabilità e non si sa se via Eugenio Santacesaria sarà riaperta al traffico oppure, vista la situazione rimarrà ancora chiusa.

Leggi tutto: Il centro storico: la chiusura ….. a...

Quartarieddu, una nuova collaborazione ci parla dell'Albero di Natale ancora presente in Piazza Criscuolo.

Abbiamo accettato la collaborazione di un mesagnese doc che ha scelto il nome ti Quartarieddu con la promessa che ci spiegherà il motivo di questa scelta. Ha mandato un primo pezzo relativo all'albero di Natale ancora in piazza Criscuolo, una satira ed un commento saccente. Lo pubblichiamo integralmente: Toppu nu mesi 'ntra Sant'Anna vecchia e alla chiazza cuperta, osci ca eti la Candilora ancora nc'eti l'arvulu ti Natali. Na vota ti la Candilora, a Misciagni, Cassiu De Mauro e Ugegnu Cutrì smuntaunu lu prisepiu. Erunu atri tiempi, e ti Natali li prisepi staunu ti tutti li vandi.

Leggi tutto: Quartarieddu, una nuova collaborazione...

Il Carnevale: una rilettura del Cattabiani a cura di Nuccio Pasimeni.

Proponiamo, traendo spunto dagli studi e dalle riflessioni fatte dal compianto A.Cattabiani, attento cultore delle Feste, dei Miti, delle Leggende e dei Riti dell’anno, alcune riflessioni sul Carnevale.

“”Anche il Carnevale sembra ormai ricalcare il destino di molte altre Feste del Consumo indotto.

Leggi tutto: Il Carnevale: una rilettura del...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.