Giovanni Morelli, nuovo addetto stampa della Provincia.

Nella giornata di oggi si è insediato il nuovo Ufficio stampa e relazioni con i Media della Provincia di Brindisi, seguendo gli indirizzi dell’Amministrazione provinciale.
Dopo una certosina selezione, curata dalla società “Santa Teresa spa”, è stato individuato in Giovanni Morelli il giornalista a cui è stato affidato il compito di consulente esterno della struttura, così come richiesto da Legge 7 giugno 2000, n.150.
L’ufficio stampa si occuperà di gestione dei contatti con testate giornalistiche e opinion leader, redazioni di comunicati stampa, organizzazione di conferenze stampa, realizzazione di rassegna stampa quotidiana per i dipendenti dell’Ente.     Si riporta breve curriculum del dottor Giovanni Morelli
Giovanni Morelli, 35 anni, ostunese, è giornalista pubblicista dal 15 giugno 2006. Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bari discutendo una tesi in Diritto Costituzionale su “La nuova legge di sistema del settore radiotelevisivo, tra libertà di informazione e sviluppo tecnologico”, cosiddetta “Legge Gasparri”.
Negli ultimi nove anni ha lavorato presso la Curia Arcivescovile di Brindisi con la qualifica di addetto all’Ufficio Stampa e Comunicazioni Sociali. In tale veste è stato il responsabile della struttura informativa della Visita di Papa Benedetto XVI a Brindisi il 14 e 15 giugno 2008.

Leggi tutto: Giovanni Morelli, nuovo addetto stampa...

Piantati 40 alberelli di Laurus Nobilis in Via Carmine.

Intervento di riqualificazione nella centralissima via Carmine a Mesagne. Nei giorni scorsi sono infatti stati piantati 40 alberelli di laurus nobilis su entrambi i lati della strada. L’intervento era stato già programmato lo scorso mese di febbraio quando si era resa necessaria la sostituzione delle piante esistenti, ormai in condizioni critiche.

La specie messa attualmente a dimora è una pianta sempreverde, scelta al momento del sopralluogo iniziale per le sue particolari capacità di adattamento all’ambiente circostante. La fornitura e la posa in opera sono state garantite dalla ditta che si sta occupando del verde pubblico, grazie all’offerta migliorativa presentata in sede di gara d’appalto.

A tale proposito l’assessore all’Ecologia e Ambiente Avv. Rosanna Saracino ha dichiarato “Si tratta di un intervento che avevamo programmato e che abbiamo portato a compimento. Via Carmine rappresenta una delle zone a maggiore transito pedonale e veicolare della città. Una strada centrale e strategica sul piano della vivibilità. Una sorta di biglietto da visita che non abbiamo tralasciato di sistemare. La scelta delle piante di Laurus Nobilis, peraltro, è stata dettata da esigenze di carattere ambientale.

Leggi tutto: Piantati 40 alberelli di Laurus...

Nessuna sanzione per chi paga la Tasi entro il 16 luglio.

L’Amministrazione Comunale, in applicazione delle disposizioni contenute nello Statuto del contribuente, L. 212/2000 di cui all’art. 5 (informazione del contribuente) e all’art. 6 (conoscenza degli atti e semplificazione), ha dato indicazione agli uffici competenti di non applicare sanzioni né interessi per i ritardi nel pagamento della TASI, fino alla data del 16 Luglio p.v.
Si ritiene pertanto doveroso, alla luce dei numerosi elementi di novità contenuti nella tassa sui servizi indivisibili, dei tempi ristretti concessi ai contribuenti per adeguarsi a provvedere al pagamento, dovuti ai continui aggiornamenti della normativa, nonché dell’impossibilità dei centri di assistenza fiscale di predisporre in tempo utile i modelli di pagamento F24, non gravare i cittadini di sanzioni per ritardi che non dipendono da negligenza o cattiva volontà.

L’esenzione sino al 16 luglio dell’applicazione di sanzioni ed interessi, consente ai contribuenti un
mese in più di tempo per provvedere al pagamento.

Leggi tutto: Nessuna sanzione per chi paga la Tasi...

Friolo: a Brindisi nuovo stop per l'internalizzazione.

Non è la prima volta che sono costretto a intervenire per stigmatizzare una sanità pubblica non solo gestita con approssimazione e superficialità, ma che manca di una qualsiasi visione d’insieme, di una qualsiasi programmazione, che vede i territori agire come unità a sé stanti, creando alla fine situazioni grottesche e di profonda iniquità.

Come da tempo ho denunciato a Brindisi, dove è in atto un processo di internalizzazione di importanti servizi – il Cup e il pulimento –in carico alla società in house dell’Asl, la Sanitaservice, che segna ancora il passononostante l’intesa sulla carta raggiunta tra i vertici dell’azienda sanitaria, le parti sociali e la Regione, e la necessità di premiare la qualità del lavoro ottimizzando i costi.


Un processo che altrove è stato completato senza alcuna complicazione, e che per i lavoratori brindisini si sta trasformando invece in un calvario, tra continue rassicurazioni e prese in giro, tra illusioni e delusioni, tra promesse da campagna elettorale e docce gelate ad urne chiuse”.

Leggi tutto: Friolo: a Brindisi nuovo stop per...

Novità per la biblioteca comunale.

Il patrimonio della Biblioteca Comunale “Ugo Granafei”, composto da 46.000 volumi, attendeva da anni di essere catalogato, cioè di “diventare visibile” sul Sistema che può essere consultato sul link del “BiblioBrindisi

http://opac.provincia.brindisi.it/SebinaOpac/SebinaYOU.do#0,

all’interno del Sistema Bibliotecario Provinciale (detto con acronimo S.B.P.).

Grazie ai fondi FESR 2007-2013 “Riqualificazione e valorizzazione del Sistema delle Biblioteche” ed alla progettazione curata dalla Provincia di Brindisi, è stato possibile inserire nel Sistema l’80% dei volumi in possesso della Biblioteca, che possono essere cercati anche da casa, oppure scelti direttamente in sede.

Sempre grazie a questi fondi la Biblioteca ha potuto acquistare per i lettori dai 3 anni in su circa 200 libri di genere vario (letteratura per l’infanzia e per ragazzi, narrativa, storia, saggistica, etc.), i cui titoli a breve saranno pubblicati sul Sito istituzionale.

Leggi tutto: Novità per la biblioteca comunale.

Friolo: Vendola riprenda a fare il governatore e ad occuparsi di sanità.

“Terminati finalmente gli impegni elettorali da cui è stato negli ultimi anni continuamente e incessantemente assorbito, e perdurando la sua assenza in Consiglio regionale, è lecito chiedere al Governatore Nichi Vendola di dedicarsi, almeno fino alla scadenza del mandato, al compito per cui era stato investito del voto e della fiducia di tanti cittadini pugliesi (sempre più delusi e sempre meno numerosi, a giudicare anche dai voti riscossi dal suo partito alle ultime elezioni europee ed amministrative)?

E in particolare, conoscere i suoi attuali, ultimi orientamenti in materia sanitaria, il suo cavallo di battaglia, il cuore della sua disamministrazione sospesa tra demagogia e ambizioni disattese una dopo l’altra?”.

Maurizio Friolo, vicepresidente della III Commissione della Regione Puglia, è “sempre più preoccupato per il silenzio e per lo stallo ormai cristallizzato della sanità regionale, amplificato dall’elezione al parlamento europeo dell’attuale assessore al ramo Elena Gentile, e dalle voci che si rincorrono contraddittorie intorno a tempi e modi della sua sostituzione.

Leggi tutto: Friolo: Vendola riprenda a fare il...

Il consuntivo dell'Amministrazione dopo la conferenza stampa sui beni monumentali.

Si è svolta ieri a Palazzo Piazzo la conferenza stampa organizzata dall’Amministrazione Comunale di Mesagne con l’obiettivo di chiarire diverse questioni legate all’attuale gestione dei beni monumentali.

Si è trattato di un momento particolarmente partecipato non solo dai giornalisti ma anche da realtà associative locali e da cittadini.

Ha introdotto il Sindaco Franco Scoditti partendo dalla situazione delle Terme di Malvindi e dalla eventualità della realizzazione di un impianto eolico nell’area. “In più occasioni – ha dichiarato il primo cittadino – abbiamo attivato ogni possibile procedura per definire la questione. Ad oggi l’Amministrazione Comunale ha intenzione di esprimere parere sfavorevole rispetto a questa ipotesi. Il territorio ha già dato in termini di presenza di impianti di energie rinnovabili. Non risponde quindi al vero la notizia circa un parere positivo da parte dell’Amministrazione.”

Il confronto, peraltro aspro e in diversi momenti anche abbastanza agitato, è passato poi alla questione della gestione di Muro Tenente. Posto che la campagna di ricerca è ormai terminata, l’attenzione istituzionale si concentra a questo punto sulle strategie di gestione e di fruizione del sito.

Leggi tutto: Il consuntivo dell'Amministrazione...

L'appello del Sindaco per i festeggiamenti civili della Madonna del Carmine.

Carissimi concittadini

tra circa un mese si rinnoverà, come ogni anno da secoli, l’appuntamento con la nostra Festa Patronale. Un momento particolarmente atteso dai cittadini, dai mesagnesi che vivono fuori e che colgono l’occasione della Festa per rientrare, ma anche dai numerosi turisti.

La Madonna del Carmine rappresenta per noi un punto di riferimento quotidiano al quale guardiamo con speranza, devozione, gratitudine. Ci prepariamo, dunque, ad onorarla e a festeggiarla al meglio, salvaguardando prima di tutto l’aspetto religioso della ricorrenza.

C’è però l’aspetto dei festeggiamenti civili che diventa di anno in anno sempre più difficile da gestire per diverse motivazioni. La crisi economica, come sapete, si fa sentire pesantemente.

Ma nonostante la negativa congiuntura il Comune di Mesagne non ha mai fatto mancare un supporto fattivo in termini strettamente finanziari. Anche per il 2014 l’Amministrazione ha preventivato il contributo che andrà a coprire parte dell’organizzazione.

Leggi tutto: L'appello del Sindaco per i...

Raccolta rifiuti: il disagio del martedì nero.

La raccolta dei rifiuti solidi urbani ha le sue disfunzioni, ma alcune possono essere evitate solo se ci fosse del buon senso oppure se si riuscisse a trovare un altro Cosimo Faggiano che tutte le mattine operava un serrato controllo per le vie della città.

Quel che è accaduto martedì 2 giugno ha veramente dell'incredibile. In quella data era stato cambiato il turno della raccolta differenziata e quel Martedì spettava raccogliere la plastica. Questo era stato comunicato con vari comunicati stampa. Il lunedì festivo (2 giugno festa della Repubblica) non vi è stata raccolta differenziata e quel lunedì spettava raccogliere “l'organico” ossia “l'umido”.

Ma chi ha proposto e realizzato questo nuovo regime di raccolta non ha pensato che probabilmente sarebbe stato consigliabile osservare altre date (atteso il ponte festivo) ed evitare disagi e/o errori dietro l'angolo per decine di operatori. Nel centro storico, infatti, si è registrato un accumulo di rifiuti “organici”, prodotti da ristoratori e strutture commerciali come bar e loungue bar che hanno venduto, ovviamente in modo più consistente, nella serata del sabato, la domenica (pranzo e cena), il lunedì (pranzo e cena).

Leggi tutto: Raccolta rifiuti: il disagio del...

Il Sindaco interviene con una nota stampa sulle aree fabbricabili.

L’intera vicenda consumatasi in questi giorni sulla determinazione del valore venale delle aree edificabili ha portato a confusione e a interpretazioni completamente sbagliate. Un fatto grave perché danneggia anzitutto i cittadini. Occorre dunque riportare le cose al proprio posto e chiarire l’intera questione partendo dal fatto che non si può mentire su scelte e orientamenti già notori e registrati da pubblici verbali (commissione e consiglio comunale, conferenza capigruppo) per provare a nascondere un clamoroso autogol in cui è incorsa l’opposizione a causa del disinteresse delle ricadute negative sui cittadini.

E’ un modo di fare politica (vedi l’ultimo menzognero comunicato sulla raccolta dei rifiuti) che sacrifica sull’altare della demagogia e della rissa ogni possibilità di confronto-scontro sui contenuti e sulle scelte. Il centrodestra continui pure negli insulti e nelle bugie, io e la giunta proveremo sempre a replicare attenendoci alla nuda cronaca dei fatti e facendoci giudicare sulle scelte compiute e non da questa indiscriminata campagna di non verità.

Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale del 27 maggio avevamo proposto, per l’approvazione, una delibera che rideterminasse i valori venali in comune commercio delle aree edificabili per l’anno 2014 ai fini IUC. Si tratta di un adempimento non obbligatorio, che appartiene alle prerogative della Giunta, ma che era stato portato in Consiglio per una discussione la più ampia possibile su un argomento complesso che riguarda i proprietari di terreni prima agricoli e poi divenuti edificabili (tra il 1976 ed il 2005).

Leggi tutto: Il Sindaco interviene con una nota...

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.