Inaugurazione Try not to breathe – Personale di Marco Mignogna – 5 Aprile, ore 18,30 Bastioni San Giacomo - Brindisi

"[...] come mare, che plani, ma piano quando ingorga e lusinga gli anfratti, li smeriglia annusando ogni poro. […]" E come tutte le storie d'amore toglie il respiro. Quella col mare arriva all'apnea che Marco Mignogna ha incorniciato negli attimi di posa che le spinte dello stesso mare ha concesso al corpo danzante di Viviana Guadalupi, e che compongono "Try not to breathe". Una serie di fotografie in mostra dal 5 al 20 aprile presso le sale espositive dei Bastioni di S. Giorgio, Brindisi, aperte tutti i giorni della durata della mostra dalle 17.00 alle 21.00Un pas de deaux dove il partner è il mare, la sua spinta, le sue correnti, la schiuma, la possibilità o no di respirarci dentro.

Add a comment

Leggi tutto: Inaugurazione Try not to breathe –...

Il Procuratore Di Napoli all'ISS E. Ferdinando: la legalità per la difesa dell'ambiente.

Oggi, martedì 1° aprile p.v., alle ore 15,30, il Procuratore Capo presso il Tribunale di Brindisi, Dr. Marco DINAPOLI, incontrerà gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Epifanio Ferdinando” di Mesagne, sez. commerciale e scientifica, nell’ambito del Progetto PON F-2-FSE-2013-3 sul tema ”La Legalità per la difesa dell’ambiente”.

Add a comment

Leggi tutto: Il Procuratore Di Napoli all'ISS E....

Il centro storico: la chiusura ….. a umma a umma!

Mesagne.net amplia la propria collaborazione con l'acquisizione di un'altra firma Ferrarino, esperto in viabilità stradale, il quale ci ha promesso di segnalare molte cose nella nostra Mesagne rispetto a tale problema. L'intervento odierno riguarda il centro storico.

Fatte tutte le ordinanze di rientro nel centro storico non si conosce nulla per quanto riguarda la viabilità e non si sa se via Eugenio Santacesaria sarà riaperta al traffico oppure, vista la situazione rimarrà ancora chiusa.

Add a comment

Leggi tutto: Il centro storico: la chiusura ….. a...

Carine Abate chiude la rassegna letteraria del Turgrate 2

Lo scrittore Carmine Abate, chiuderà giovedì 27 Marzo alle ore 18,00 presso l’Auditorium del Castello, la rassegna letteraria del TurGrate 2 con la presentazione del suo ultimo libro “Il bacio del pane” (Mondadori), organizzata dalla Libreria La Carica dei 101. Finisce con l’autore vincitore del premio Campiello 2012 il percorso organizzato dall’Amministrazione comunale in quattro tappe: quattro incontri letterari per promuovere la riflessione sull’incontro tra culture ma anche sulla riscoperta delle radici e delle tradizioni della nostra terra. Valore aggiunto di ogni appuntamento è stata la collaborazione con le librerie Lettera 22  e La Carica dei 101 che hanno scelto gli autori da incontrare e fatto da regia allo svolgimento di ogni appuntamento. Dopo Antonio Verri e la storia delle riviste letterarie salentine, si è parlato di viaggio e scambio con Goffredo Fofi, e infine di paesologia con Franco Arminio, narratore dei piccoli paesi d'Italia.

Add a comment

Leggi tutto: Carine Abate chiude la rassegna...

Martedì 25 marzo: Romeo e Giuliett al Teatro Comunale.

Martedì 25 marzo la Factory Compagnia Transadriatica porta in scena nel Teatro Comunale di Mesagne “Romeo e Giulietta” di William Shakespeare. L’adattamento è di Francesco Niccolini con Lea Barletti, Dario Cadei, Ippolito Chiarello, Angela De Gaetano, Filippo Paolasini, Luca Pastore, Fabio Tinella. La regia è di Tonio De Nitto. L’appuntamento rientra nella stagione di prosa 2013/2014. Uno spettacolo che presenta una nuova traduzione in rima. Al centro dell’attenzione non solo le vicende di cuore ma anche e soprattutto la questione della violenza e dell’odio cieco, tema cardine dell’opera che mette fine, in modo autoritario, a giovani vite. Gli slanci, tanto quelli passionali del primo amore che tutto travolge, quanto quelli istintivi e brutali della spada che trafigge e dell’onore da purificare, sono le caratteristiche dell’arroganza e della sfrontatezza della gioventù, della prepotenza di avare tutta la vita davanti.

Add a comment

Leggi tutto: Martedì 25 marzo: Romeo e Giuliett al...

La festa ti San Giuseppu cuntata ti lu zzu Cocù

Bongiornu zzu Cò, comu stai?

Beh! Non cc’è mali ndi putimu ccuntintari!

Tegnu quasi novant’anni e rringrazziandu a Ddiu pozzu ncora caminari, ncuntrari li cristiani e rraggiunari cu loru.

Uè zzi t’agghiu nnuttu to zeppuli ti San Giuseppu, cussì ti li mangi a mmenzatia culla la zza Rosa.

A fattu buenu figghiu mia, ca iu m’aggiu rricurdatu ca osci eti San Giuseppu, prima sobba allu calandariu lu mintiunu a rrussu, ma moni, avi bueni anni ca non lu mentunu cchiui pirceni la festa l’annu llivata.

Prima sta festa era proriu nna bella festa ti devozzioni pi llu santu falignami e puvirieddu.

Zzu Co’, contimi nnu picca, com’era prima la festa ti San Giuseppu.

Add a comment

Leggi tutto: La festa ti San Giuseppu cuntata ti lu...

Presentazione stagione teatrale 2014: convocata la conferenza stampa.

È in programma per venerdì 14 febbraio alle ore 18.30 la conferenza stampa di presentazione della Stagione di prosa del Teatro Comunale di Mesagne. Saranno presenti il Sindaco Franco Scoditti, l’assessore alla Cultura Gianfrancesco Castrignanò, i responsabili dell’Ufficio Spettacolo, Carmelo Grassi Presidente del Teatro Pubblico Pugliese e i rappresentanti della Cooperativa Thalassia, responsabile della Residenza Teatrale di Mesagne. L’incontro avrà luogo nel foyer del Teatro Comunale di Mesagne. Saranno illustrati i diversi appuntamenti in cartellone a cominciare da quello previsto per il 16 marzo “Cyrano sulla luna” di Alessandro Preziosi. Si proseguirà il 25 marzo con “Romeo e Giulietta” portato in scena dalla Factory Compagnia Transadriatica, per chiudere il 5 aprile con “Orlando pazzo per amore” della Compagnia del Sole.

Add a comment

Leggi tutto: Presentazione stagione teatrale 2014:...

Arriva Calamaio con il suo Libro Magico. Giovedì al Teatro comunale.

Giovedì 13 marzo nel Teatro Comunale di Mesagne arriva Capitan Calamaio con il suo Libro Magico. Si tratta di una iniziativa organizzata dalla Biblioteca Comunale di Mesagne e rivolta ai piccoli lettori e alle famiglie. Un personaggio simpatico, vicino all’immaginario dei bambini. Capitan Calamaio è un pirata con la passione per i libri e per l’arte. Naviga con la sua nave chiamata Pergamena. La sua ciurma è molto particolare: Inchiostro è un musicista che fa il nostromo; i gemelli Biro e Stilo sono timonieri, amanti della scultura; Penna, una danzatrice, è la direttrice della cambusa e Pennino è una vedetta che sogna di fare l'attore. Sarà un’esperienza davvero originale per tutti i bambini che vorranno incontrare il famoso pirata.

Add a comment

Leggi tutto: Arriva Calamaio con il suo Libro...

Domenica 9 marzo: ultima sfilata di carri allegorici del Carnevale mesagnese 2014

Domenica prossima ultimo appuntamento del carnevale mesagnese con la sfilata dei carri allegorici e delle scuole di ballo locali, un appuntamento non voluto ma causato dalle avverse condizioni atmosferiche che si sono verificate nella mattinata del martedì grasso. Così per il secondo anno consecutivo la manifestazione è slittata alla domenica dopo la chiusura del Carnevale rinnovando la tradizione del carnevale ambrosiano che ormai pare stia diventando anche tradizione italiana se non salentina. La decisione di organizzare la sfilata domenica prossima è stata presa non solo dal coordinamento del carnevale ma in una assemblea delle scuole di ballo che partecipano a questa edizione. Alcuni avevano proposto lo spostamento al sabato precedente ma la concomitanza con la festa della donna e gli impegni lavorativi di molti partecipanti hanno consigliato la domenica successiva.

Add a comment

Leggi tutto: Domenica 9 marzo: ultima sfilata di...

Ottu Marzu ti tanti anni aggretu.

Sta matina caminandu ntra Misciagni aggiu ncuntrato pi pprima na cristiana cu nu fazzuletto rrutulatu a forma di frisedda sobbra alla capu e sobbra allu fazzulettu nu taulieri cu li pagnotti ti pani. Era la furnara, ca sta scia e vinia ti lu furnu sua, sta scia a casa ti li cristiani pi pigghiari lu pani ca l’era cociri, e poi quandu l’era cuettu nci l’era appurtari beddu cautu cauti. Pi lla strata tutti la canusciunu e tutti la salutaunu e edda a tutti rrispundia, sempre ti pressa ti pressa, puru iu l’agghiu salutata : “Bongiornu nunna Marì”, e edda “bonggiornu puru a tei”, sempri ti pressa cu lu taulieri ncapu. Caminandu caminandu, aggiu passatu vicinu la casa ti la nunna Ntunietta, la mestra, cuedda ca cosi li rrobbi a tanti femmini, cosi l’abbutu ti sposa a ci s’a va mmaritari, e cosi puru, subbutu subbutu, l’abbutu pi l’urtumu viaggiu.La nunna Ntunietta stava sotta alla porta, e ntra casa sua, ntra la prima stanza, cuedda ca tinia la vitrina, ca si vitia dda ffori, quattru, cinqu siggnurini, una cchiù bedda ti l’atra, ssittati a ciercu, stava ci cusia, ci rricamava e ci mbastia.

Add a comment

Leggi tutto: Ottu Marzu ti tanti anni aggretu.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.