R.S.U. Successo. Allo Sciopero hanno aderito in tantissimi!

Questa mattina i Rappresentanti sindacali assieme alle Lavoratrici e dei Lavoratori del Comune di Mesagne  hanno manifestato in sciopero davanti al Municipio. Uno Sciopero che ha ricevuto un grande consenso nonostante il tentativo di sabotaggio di sirene di ogni tipo. Anche i Cittadini che si sono recati in Comune hanno potuto constatare la fortissima adesione, seppur contrariati.

Ma hanno capito benissimo di chi sono le responsabilità dei disservizi.  Questa Amministrazione comunale vuol dunque continuare nella sua inettitudine politica? avvelenare i pozzi? lasciare a chi viene dopo un grosso fardello? E' questo che vuole? lo dica chiaramente allora! non si nasconda dietro un dito! Perché pagheranno come al solito i Cittadini!

Leggi tutto: R.S.U. Successo. Allo Sciopero hanno...

Sit-in dei dipendenti comunali per spiegare lo sciopero del prossimo 1 dicembre.

SIT in davanti al Comune di Mesagne il 27novembre dalle ore 18.30 per informare ancora i Cittadini sullo Sciopero del 1 dicembre 2014 dalle ore 7.30 alle ore 10.30  

Giovedì sera, i Rappresentanti sindacali assieme alle Lavoratrici e dei Lavoratori del Comune di Mesagne si sono trattenuti davanti al Municipio per ribadire ancora una volta a questa Amministrazione comunale quali sono le sue responsabilità nei confronti dei dipendenti comunali e della Città di Mesagne.

Una Amministrazione dimostratasi forte con i deboli e debole con i forti, che si è ritirata da un Accordo condiviso e che scarica sui Lavoratori, e di riflesso sui Cittadini, le proprie inadempienze, la inettitudine e la mancanza di volontà nel risolvere i problemi.

Una Amministrazione  che lascia trasparire, contraddicendo la volontà del Sindaco di completare i programmi entro la naturale scadenza, di rimandare ogni soluzione al prossimo mandato.

Leggi tutto: Sit-in dei dipendenti comunali per...

Mercoledì 19 novembre con “InOfficina” si parla di Welfare

Si terrà presso i locali dell’Ex Frantoio Ipogeo in via Eugenio Santacesaria, nel centro storico di Mesagne (Br), l’incontro organizzato dall’associazione culturale e politica “Esiste ancora uno Stato sociale?”.

L’incontro sarà una buona occasione per discutere della situazione odierna del welfare in Italia, primo settore a soffrire delle difficoltà economiche dello Stato. Nel corso della serata, che inizierà alle 18, a discutere della garanzia dei diritti fondamentali e delle politiche del Governo in materia di welfare, interverranno i Prof. Vitantonio Gioia e Guglielmo Forges-Davanzati, docenti dell’Università del Salento.

Il Presidente dell’associazione InOfficina, Antonio Capodieci, introdurrà il dibattito che verrà moderato da Fulvio Rubino (CGIL).

Leggi tutto: Mercoledì 19 novembre con “InOfficina”...

Comunicato su nomina Comandante P.L. in sostituzione.

Il Sindaco del Comune di Mesagne risponde ai comunicati sulla stampa ma tralascia il suo disimpegno da una trattativa che, ad un passo dalla definizione complessiva, viene lasciata nel dimenticatoio da luglio ad oggi.

La legge Quadro sulla polizia locale, la n.65/86 , ulteriormente rafforzata dalla salvaguardia posta in essere dall'Art. 70/2 del Dlgs 165/2001 così come modificato dalla c.d. "Brunetta", la Legge regionale 37/2011 ed i Contratti Nazionali di Lavoro rappresentano la normativa di riferimento che, per il principio della gerarchia delle fonti, supera  evidentemente qualsiasi parere ANCI a fantomatici quesiti a cui non si sa chi ha chiesto e chi ha risposto. La legislazione da noi citata, in parole semplici afferma che il Profilo professionale di vigile urbano ( ufficiali e comandanti inclusi) è distinto nettamente dagli altri profili professionali presenti negli Enti Locali.

Leggi tutto: Comunicato su nomina Comandante P.L....

Aldo Gemma, Segretario Generale Cisl Fp scrive al al Presidente della Regione Puglia per le internalizzazioni Asl Br.

Egregio sig. Presidente,

la presente per rappresentarLe, nel caso non fosse a conoscenza dell’accaduto, la situazione in cui versa il processo di internalizzazione nell’ASL di Brindisi e di conseguenza lo stato di frustrazione, di delusione e di rabbia che attanaglia i lavoratori interessati in detto processo.

A memoria, si ricordano le Sue affermazioni in merito alla coraggiosa inversione di tendenza che la Regione Puglia (l’unica in Italia) ha intrapreso internalizzando i servizi no-core esternalizzati delle ASL. A questo proposito Sig. Presidente Lei ha avuto modo di affermare che le Società in House: “sono state costituite per ricoprire il ruolo di motore aggregante del processo di internalizzazione; processo che in tanti hanno provato a fermare in ogni modo, prima davanti ai giudici amministrativi e poi davanti alla Corte Costituzionale”.

Leggi tutto: Aldo Gemma, Segretario Generale Cisl...

Uilp Brindisi presente a Palermo conSpi/Cgil e Fnp/Cisl.

Il 5 novembre 2014, la Uil pensionati  di Brindisi sarà a Palermo insieme allo Spi/Cgil e Fnp/Cisl per dar vita alla “grande giornata di mobilitazione nazionale” fissata per Noi della Puglia al Teatro Politeama con le conclusioni del Segretario nazionale della Uil pensionati Romano Bellissima. I pensionati in questa manifestazione unitaria, chiedono risposte specifiche al governo su politiche a sostegno dei pensionati e degli anziani a partire dall’estensione anche del bonus di 80 euro, più volte promessa dal Presidente Matteo Renzi.

Il sindacato unitario dei pensionati ritiene grave la scelta di ridurre il Fondo nazionale per le non autosufficienze, già inadeguato nello stanziamento dell’anno precedente, e di procedere ancora una volta contagli lineari alla sanità e agli enti locali, che impoveriranno ancora di più i servizi di welfare e di assistenza alle persone anziane.

Leggi tutto: Uilp Brindisi presente a Palermo...

Sindacati: Ennesima figuraccia dell’Amministrazione Comunale. (Comunicato stampa)

Questa mattina le Lavoratrici ed i Lavoratori della Polizia Locale di Mesagne, come ogni mattina, si sono alzati hanno indossato la loro uniforme, hanno salutato i propri cari e si sono recati a lavoro. Giunti al Comando non hanno trovato il loro Comandante (assentatosi per ferie indifferibili) né il Vice (ma per questo già si sapeva perché mai nominato) né tantomeno il M.llo che infine potrebbe sostituire entrambi (infortunio sul lavoro) bensì il funzionario responsabile dell'ufficio attività produttive del Comune di Mesagne, su cui nulla quaestio, il quale, da quel che è dato sapere,  è stato incaricato dal Sindaco per dirigere il Corpo di Polizia Locale di Mesagne (subendo addirittura i provvedimento).

Ciò che si domanderebbe anche il più profano dei Cittadini è : ma lo può fare? può il Sindaco  sostituire il chirurgo in sala operatoria con un avvocato? Possiamo sintetizzare per carità di patria che ciò che si sta compiendo è l’ennesima figuraccia di una Amministrazione disattenta e frettolosa.  Tutto contrasta con il decreto emanato dal Sindaco di Mesagne.

Leggi tutto: Sindacati: Ennesima figuraccia...

Antonio Macchia: (Cgil Fp): non cancellare le conquiste sociali e di libertà raggiunte.

Non si possono ignorare le esperienze passate, le tradizioni, la cultura, le diverse conquiste politiche e sociali, in definitiva la storia di un popolo nel progettare il suo futuro.

Questo è quello che forse sta accadendo: si cancellano le conquiste sociali e di libertà raggiunti come se fossero un fardello di cui disfarsi, e non di una ricchezza irrinunciabile da custodire.

Ricchezza che si è conquistata a costo di morti e di grandi dolori, e che ha consentito agli Italiani di uscire dalla vergogna della dittatura e realizzare uno stato moderno e democratico, sulla base di una costituzione, che è il nostro vanto, ed in cui tutti si riconoscono, in quanto costituisce la sintesi del nostro patrimonio storico e culturale, ispirazione per la costruzione del nostro futuro.

Leggi tutto: Antonio Macchia: (Cgil Fp): non...

Art. 18: l'agnello sacrificale (di Fulvio Rubino).

 

L'avvio di queste riflessioni sull'art.18 muove dalla definizione di lavoro dipendente al fine di poter comprendere fino in fondo la portata effettiva della questione.

Il lavoro dipendente o subordinato si ha quando un individuo, il lavoratore, in cambio di una retribuzione, cioè di un compenso in denaro, mette a disposizione di un’altra persona o ente la sua energia psico-fisica al fine di realizzare un bene o un servizio nell'interesse del datore di lavoro.

A mio avviso è importante ricordare tale definizione per comprendere fino in fondo che l’essenza del diritto del lavoro si basa sulla condizione che nel rapporto di lavoro subordinato l’oggetto del contratto ha a che fare non con un semplice bene materiale o con un'attività da svolgere, bensì con la persona umana. Infatti, un qualsiasi contratto, generalmente, riguarda “l’avere delle parti”, mentre il contratto di lavoro riguarda non solo “l’avere” per l’imprenditore, ma, per il lavoratore, cura e garantisce “l’essere”, quale condizione per la produzione di qualsiasi bene.

Leggi tutto: Art. 18: l'agnello sacrificale (di...

Uilp rammenta i bonus luce ed acqua.

La Uil pensionati territoriale di Brindisi informa tutti i pensionati e le famiglie che negli ultimi cinque anni sono stati assegnati oltre tre milioni di bonus per ridurre la spesa per elettricità e gas a persone in difficoltà economica, famiglie numerose e malati gravi che necessitano di apparecchiature elettromedicali salvavita. Tuttavia, secondo una recente indagine dell’Autorità per l’energia, solo il 30% dei potenziali beneficiari richiede i bonus e le percentuali più basse di richieste si riscontrano nelle aree dove è maggiore il livello di indigenza e minore il grado di istruzione.

Il sindacato ricorda inoltre, che i bonus elettricità e gas, introdotti per legge e gestiti dall’Autorità per l’energia che ne assicura l’operatività con la collaborazione di ANCI e dei comuni, consentono di ottenere uno sconto, al netto delle imposte, del 20% circa sulla spesa annua per l’elettricità e del 15% circa per quella del gas. Nel 2014, il bonus elettrico vale dai 72 ai 156 euro, il bonus gas da 35 a circa 300 euro e il bonus per le apparecchiature salvavita dai 177 ai 639 euro.

A maggior ragione le famiglie più bisognose avrebbero convenienza a risparmiare centinaia di euro all’anno, purtroppo ciò non avviene perché, è da tempo che lo diciamo, la campagna di informazione è quasi inesistente, nonostante le buone intenzioni della AEEG.

Leggi tutto: Uilp rammenta i bonus luce ed acqua.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.