Calcio: il Mesagne alla ricerca della terza vittoria consecutiva (Giovanni Galeone)

Superata agevolmente la volenterosa pattuglia dei ragazzi dell’Avetrana, il Mesagne si è posizionato in classifica come mai era accaduto

in questo campionato, fuori dalla zona play-out con un buon distacco (4 punti) in quanto, come previsto, tutte le concorrenti sono uscite sconfitte domenica scorsa. A 5 giornate dalla fine non è certo un distacco incolmabile, ma certamente meglio inseguiti che inseguitori. Domenica prossima il Mesagne ha un’altra occasione importante per consolidare la sua classifica e fare un altro passo in avanti in una gara che sarà certamente più impegnativa della trasferta avetranese. All’Alberto Guarini scenderà in campo il Corato, 32 punti, che precede proprio il Mesagne a 28 punti, è una partita con buone motivazioni sia per il Corato che vincendo avrebbe praticamente in tasca la salvezza, sia per il Mesagne che con i 3 punti terrebbe a distanza San Severo (25 punti) che andrà giocare in uno scontro diretto a Terlizzi (24 punti) e l’UC Bisceglie (24 punti) che ospita in casa un tranquillo Molfetta Calcio.

Contro il Corato servirà un Mesagne concentrato che non deve allentare la tensione agonistica mostrata nel girone di ritorno, per la prima volta i gialloblu hanno anche l’occasione di cogliere la 3° vittoria consecutiva.

Da questo dato è anche evidente il cambio di passo che ha avuto la squadra dopo la fine del girone di andata; in una classifica riferita solo al girone di ritorno il Mesagne sarebbe a metà classifica con 16 punti e prima di Trani, Gallipoli e Otranto. E se consideriamo che pur nelle sconfitte patite con le prime tre della classe, Casarano, Brindisi e Barletta, i rimpianti sono stati molti, si deve riconoscere che la squadra ha mostrato carattere e compattezza, portando a casa buoni risultati che ora devono essere confermati in questo scorcio finale di stagione.

Non va sottovalutato il Corato di Castelletti, squadra che segna molto, ha tre attaccanti ai vertici della classifica cannonieri, Morra (11 reti), Sguera (10 reti) e Ciriolo (10 reti, di cui la gran parte fatti però con l’Avetrana) in compenso incassa molti gol (35 reti).

La tradizione ci è favorevole, nei 4 incontri disputati in casa abbiamo ottenuto 3 vittorie ed 1 pareggio (in Interregionale ’85-86). L’ultimo incontro è stato in Eccellenza nel 2008, fu una vittoria sorprendente contro la forte compagine coratina che arrivò 3° in classifica. Ecco il tabellino:

7° Giornata (10-2-08): MESAGNE – Corato 1-0 (79’ Disantantonio), gara disputata a Latiano per indisponibilità dello stadio “Alberto Guarini”

MESAGNE: Coppola, Pinca, Dinota, Potì, Fraticelli, Edjekepan, Frascaro, Amadu (60' Disantantonio), Minelli (90' Scazzi), Carlucci, Koffi (60' Buccolieri).  Allenatore: Marangio

CORATO: Di Vincenzo, Abbasciano, Tursi (83' Vurchio), Rizzi, Abbrescia, Cacciapaglia, Frascolla (83' Pasculli), Curci, Leonetti, Tritta, Di Senso (75' Musti).  Allenatore: Lotito. Arbitro: Magnani di Frosinone.  Note: Tribuna locale esaurita. Tifosi ospiti 150 circa.

Giovanni Galeone

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.