Nuovo clima (di collaborazione) tra i vigili del fuoco & Santa Teresa, Ciracì ha incontrato il comandante provinciale e il Prefetto di Brindisi.

Nella giornata di ieri, venerdì 29 settembre, l’On. Nicola Ciracì (Direzione Italia) ha incontrato

il nuovo comandante provinciale dei vigili del fuoco, Antonio Panaro, e il prefetto di Brindisi Valerio Valenti.

«Nel corso dell’incontro con l’ingegner Panaro – dichiara Ciracì – ho potuto constatare come finalmente nel Corpo sia tornato il sereno e si possa respirare un clima di collaborazione».

«Il comandante – prosegue – mi ha rassicurato circa la permanenza a Brindisi del presidio dei sommozzatori, che era a rischio soppressione, anche se la copertura dei turni sarà spalmata soltanto su 12 ore giornaliere».

A Panaro, Ciracì ha rilanciato la sua idea di instaurare una collaborazione tra comando provinciale dei vigili del fuoco ,comune di Brindisi e Autorita portuale al fine di ottenere finanziamenti per incrementare la sicurezza del porto e per rinnovare il parco mezzi.

In seguito, Ciracì si è recato in Prefettura, dove ad attenderlo c’era il dottor Valenti.

«Gli ho innanzitutto espresso le mie congratulazioni – spiega – per come è stata gestita la questione del dormitorio di via provinciale per San Vito». Successivamente, si è parlato della società partecipata Santa Teresa: «Ho chiesto a Sua Eccellenza di prendere in prima persona in mano le redini della situazione, soprattutto per quanto riguarda la delicatissima posizione dei lavoratori, come peraltro avvenuto in passato e come previsto nei verbali sottoscritti in Regione lo scorso mese di maggio. Ho molto apprezzato il fatto che il prefetto – commenta – ha già una profonda conoscenza dell’argomento Santa Teresa».

«Il mio augurio – conclude il deputato – è che il presidente della Provincia Maurizio Bruno comprenda l’inutilità dell’ennesima convocazione di lunedì prossimo e faccia un passo indietro nell’esclusivo interesse del personale».

Contributo allo studio dei soprannomi in uso a Mesagne
Pinocchiu
Una malattia culturale: La possessione rituale

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.