Dimastrodonato: denunzia dei cittadini. Sindaco sospendete l’asfalto su via G. Pietro Zullo.

Solo qualche giorno fa vi avevo comunicato a mezzo stampa l’anomalia di alcune chianche con il pericolo che potrebbero causare, chiedendo interventi urgenti per il ripristino.

 

Consideravo altresì che in periodi di ristrettezza economica era utile programmare le riparazioni attingendo a qualche finanziamento pubblico, ma soprattutto vi evidenziavo quelle strade di maggior traffico veicolare che meritano una attenzione particolare sulla quale da decenni non si effettuano riparazioni importanti.

L’assessora a mezzo stampa ci aveva risposto dicendo che avrebbe preso in considerazione tale argomento assicurandoci di trovare soluzioni adatte.

Ma come al solito nulla è stato fatto.

Anzi stamattina sono stato chiamato da cittadini in Via G.Pietro Zullo e mi sono trovato davanti ad uno scempio distruttivo delle chianche che sono venute alla luce che basolavano circa trenta anni fa la via in questione e che furono asfaltate.

Ho chiesto all’impresa che lavorava sul posto se fossero intervenuti l’ufficio tecnico o l’Assessora e mi hanno risposto di sì.

Quindi l’Amministrazione è conoscenza di quanto sta succedendo nonostante le lamentele dei cittadini però sicuramente non è a conoscenza che le strade traverse di Via E. Ferdinando erano il collegamento agli orti urbani ed all’approvvigionamento idrico della città già dal 1700 e non intervenendo su tale situazione si cinge ad ammazzare per la seconda volta un pezzo di storia della nostra città.

Sospendete i lavori e troviamo insieme ai cittadini una soluzione.

Consigliere Comunale

Carmine Dimastrodonato

Contributo allo studio dei soprannomi in uso a Mesagne
Pinocchiu
Una malattia culturale: La possessione rituale

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.