Recupero e smaltimento rifiuti. Attività dei VV.UU e Ufficio Ambiente.

Attività di recupero e smaltimento di rifiuti solidi urbani e pericolosi abbandonati illegalmente nel territorio rurale di Mesagne, eseguito dalla Polizia locale e dall’Ufficio Ambiente e Verde Pubblico.

 

Grazie al finanziamento concesso nel 2013 al Comune di Mesagne dalla Regione Puglia, utilizzo dei fondi ecotassa,una prima e ampiaattività di recupero di rifiuti solidi urbani (3.360 Kg), amianto (6.820 Kg), è stata disposta ed eseguita  dall’ufficio Ambiente del Comune di Mesagne in collaborazione con la Polizia Locale di Mesagne a mezzo di una ditta appaltatrice autorizzata e specializzata al recupero di detti rifiuti.

Per diverso tempo personale della Polizia Locale dopo aver monitorato l’agro di Mesagne, segnalava al responsabile dell’ufficio Ambiente del Comune i punti critici dove ignoti avevano abbandonato diversi cumuli di rifiuti tra cui anche lastre di eternit rotte.

Le medesime aree, già avviate al degrado e ancora totalmente da bonificare, erano state purtroppo individuate e più volte segnalate anche da diversi cittadini preoccupati per la salute pubblica come proprie discariche domestiche, risultate occupate di ogni genere di rifiuti, compresi vecchi mobili e abiti usati che ben avrebbero potuto essere conferiti alla locale Piattaforma Ecologica.

Per arginare il fenomeno abbastanza esteso, la Polizia Locale di Mesagne ha disposto un’attività di repressione del fenomeno tanto che in alcuni appostamenti e da indagine espletate ha individuato e sanzionato alcuni cittadini responsabili di abbandono di rifiuti per la violazione al Regolamento di Polizia Comunale per una somma pari a 500 euro.

Il Comandante di P.L.

dott. Bartolomeo FANTASIA

Contributo allo studio dei soprannomi in uso a Mesagne
Pinocchiu
Una malattia culturale: La possessione rituale

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy.